# Tag popolari

20 Aprile 2024

Bio & Sostenibile

Il benessere tutt’intorno a te! Magazine e Newsletter

 

Il ponte dell’arcobaleno

Conoscete questa espressione? Immagino di sì visto che è particolarmente usata sui social network. La frase esatta è “buon ponte dell’arcobaleno” o più semplicemente “buon ponte” e viene usata per esprimere vicinanza, solidarietà, empatia nei confronti di una persona che ha perso il suo animale da compagnia.

Sembra che all’origine di questa frase ci sia una leggenda che risale ai Nativi Americani.

Sarebbero stati loro a raccontarla e a tramandarla con parole che con il tempo si sono diffuse in modo quasi universale. In pratica si dice che i nostri animali da compagnia, quando muoiono, attraversano un ponte speciale per raggiungere una sorta di paradiso tutto loro. E’ un posto bellissimo pieno di verde, con ruscelli e alberi dove i nostri amici possono correre e giocare in totale libertà. Possono mangiare il loro cibo preferito, hanno acqua fresca a volontà e il sole non manca mai. Chi era vecchio o malandato ritorna giovane e pieno di vigore e quindi gli animali vivono felici. L’unica cosa è che sentono la mancanza di una persona speciale che non ha potuto seguirli. Così ogni tanto si fermano e guardano oltre le colline e oltre il ponte, in attesa di quel giorno pieno di gioia in cui saranno di nuovo riuniti per sempre con il loro tanto amato umano.

Questa leggenda ha un duplice aspetto.

Da un lato permette una partecipazione, una condivisione del dolore con una persona che ha perso il suo animale. E’ una formula speciale che si applica soltanto agli animali. Ormai si riconosce sempre più spesso l’intensità del dolore per quella perdita assimilandola al dolore provato per un altro essere umano. E’ un modo semplice per manifestare con delicatezza e tatto la propria compassione per la sofferenza dell’altra persona.

L’altro aspetto è che può dare sollievo a chi vive il lutto, da un lato perché capisce di essere compresa e non giudicata, dall’altro perché può essere per lei una fonte di consolazione l’idea di poter ritrovare un giorno il suo amato compagno.

Ogni essere umano ha le sue modalità per superare il lutto e ha bisogno di tempo per farlo. Non sta a noi giudicare il suo cammino ma possiamo certamente accompagnarlo nella sua accettazione di una dipartita molto dolorosa.

Sono Catherine Ratajczak Guidi, educatore cinofilo – dogsandcath

Next Post

Microbiota

Mer Apr 12 , 2023
L’amico invisibile per il tuo benessere a tutte le età A cura di: Silvia di Maio e Federico Mereta Editore: Gribaudo Pagine: 200 Prezzo di copertina: € 14,90 Sempre più ricerche evidenziano come il microbiota, cioè l’insieme dei microrganismi che popolano il nostro intestino, sia fondamentale per la salute: la […]
Microbiota

Ti può interessare anche...

seers cmp badge