# Tag popolari

13 Giugno 2024

Bio & Sostenibile

Il benessere tutt’intorno a te! Magazine e Newsletter

 

Trame X E S ‘ G I V I E N

Una linea di moda inclusiva, sostenibile ed etica

Il progetto nato, non casualmente, il 25 novembre, porta sui capi i messaggi – concreti e metaforici – di una campagna che celebra la donna nell’empowerment femminile, nella lotta alla violenza di genere, nella difesa dei diritti umani e nell’educazione alla pace

Il progetto prende forma all’interno del laboratorio artigianale Trame della Cooperativa Sociale La Venenta, con sede a Castello d’Argile e San Giorgio di Piano (BO), dal desiderio di creare un’opportunità lavorativa, formativa ed esperienziale dedicata alle donne vittime di violenza e in particolare a donne con percorsi difficili alle spalle: una risposta nell’immediato a un bisogno di autostima e di autonomia.

Il progetto è stato realizzato grazie al contributo di Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e di Banca d’Italia.

Un’idea imprenditoriale che coniuga gli obiettivi di realtà no profit e aziende profit per un impatto positivo sia etico che ambientale.

Ma come funziona?

Nel laboratorio Trame sarte esperte affiancano donne che apprendono un mestiere e mentre creano capi di abbigliamento, cuciono anche parti di loro, in un’unica trama che restituisce dignità, indipendenza, visione di un futuro migliore. Le materie prime utilizzate provengono da donazioni da parte di Es’givien, marchio di moda Made in Italy, riconosciuto come eccellenza nelle sue scelte a favore di un’economia circolare e sostenibile. I tessuti sono frutto di ricerca e sperimentazione, preziosi tessuti jacquard, accoppiati, stampati, laserati, avanzati dalle produzioni delle collezioni Es’givien, che, in Trame X Es’givien trovano una seconda vita.

Dalla creatività di Trame ed Es’givien prende vita una Capsule collection di pezzi unici in edizione limitata.

Un contributo speciale proviene dai laboratori dell’Associazione di promozione sociale We-noMads, che realizza laboratori artigianali, e dal Centro Socio Occupazionale DìAmo della Cooperativa Sociale La Venenta di San Giorgio di Piano (BO).
In questi laboratori, persone con svantaggio o fragilità personalizzano ogni singola creazione con speciali stampe e ricami, contribuendo alla creazione di una storia intrecciata da tante persone differenti con bisogni speciali e personalità uniche.
Queste persone con abilità produttive e performance operative ridotte sono supportate da un educatore durante le attività.

Nel Centro Socio Occupazionale DìAmo, oltre 20 persone contribuiscono a realizzare meravigliose custodie per gli abiti: borse in carta di giornale riciclata che portano con orgoglio messaggi di dignità, talento e impegno.

Un progetto nel progetto dunque, volto a promuovere l’autonomia personale e la partecipazione attiva alla vita sociale delle persone disabili attraverso lo svolgimento di attività produttive, compatibili con le abilità e competenze di ciascuno, in un ambiente di lavoro protetto.

Il progetto intende dunque favorire l’incontro tra realtà impegnate nel sociale e professionisti/organizzazioni del mondo del fashion/design che vogliono condividere e orientare la propria vision verso una moda consapevole e responsabile.
Una moda che possa essere al servizio della solidarietà (anche emergenziale), pur mantenendo attivi i canoni estetici contemporanei con unicità, qualità e sostenibilità.
Il progetto ambisce a promuovere una best-practice tangibile, in termini di economia circolare, diffondendo così la cultura della responsabilità sociale integrando ambienti profit e no profit, grazie alla creazione di una nuova filiera etica, sostenibile e solidale.

Crediamo in un futuro in cui la moda ed il suo indotto diventino una forza rigenerativa, inclusiva e collaborativa, capace di creare valore economico ed estetico, ma soprattutto capace di apportare valore per le persone e l’ambiente che ci circondano.

Etica

  • perché è prodotta all’interno del laboratorio Trame della Cooperativa Sociale La Venenta da donne e mamme italiane e straniere in condizione di momentanea fragilità, creando così opportunità di lavoro per donne in percorsi di reinserimento lavorativo e sociale,
  • perché prevede il coinvolgimento degli utenti del Centro Socio Occupazionale di Venenta che hanno così la possibilità di svolgere attività produttive, compatibili con le loro abilità e competenze in un ambiente di lavoro protetto e con il supporto di operatori esperti nelle diverse lavorazioni
  • perché i capi raccontano, attraverso dipinti, stampe e ricami, storie e temi connessi al mondo del femminile, alla salvaguardia dei diritti, come, ad esempio, le campagne contro la violenza di genere ed ogni forma di violenza, aggressione e discriminazione sull’essere umano a favore della pace nel mondo.

Sostenibile

  • perché utilizza materiale di fine produzione di ES’GIVIEN promuovendo un’economia circolare
  • perché utilizza design e materiali 4 stagioni e di elevata qualità: la collezione è creata per durare nel tempo e adatta a tutte le stagioni (un evergreen contemporaneo in linea con il mood Trame X Es’givien arricchito con la filiera sociale, l’inclusione e la formazione delle risorse in difficoltà grazie alla Cooperativa Sociale La Venenta).
  • perché i capi dalle linee morbide sono interscambiabili tra mamma e figlia grande permettendo un guardaroba condiviso e quindi una migliore gestione anche del portafoglio

Next Post

Decreto sulle Comunità Energetiche

Sab Nov 25 , 2023
Autorizzato dalla Commissione Europea il Decreto che segna un punto di svolta nell’ambito dell’autoconsumo di energia da fonti rinnovabili in Italia.   La Commissione europea ha dato il via libera al decreto italiano di incentivazione alla diffusione dell’autoconsumo di energia da fonti rinnovabili. “Siamo di fronte a una svolta, a […]
Decreto sulle Comunità Energetiche

Ti può interessare anche...

seers cmp badge