# Tag popolari

24 Luglio 2024

Bio & Sostenibile

Il benessere tutt’intorno a te! Magazine e Newsletter

 

Quando l’adolescente solitario denota un comportamento sano

Molti genitori mi chiedono un parere in merito ai loro figli adolescenti “troppo spesso chiusi nelle loro stanze, soli, ascoltando musica e passando ore tra cellulari, social e tv, uscendo poco con degli amici reali”. Partiamo dal principio che il rapporto tra solitudine e adolescenza, non sempre ha una connotazione negativa a livello comportamentale. Molto di frequente, un adolescente che desidera trascorrere del tempo solo, mostra un buon adattamento estrinseco ed un elevato sentore di benessere intrinseco. Inutile negare l’esistenza di vissuti negativi correlati a momenti di solitudine delle persone, eppure, molte ricerche recenti possono documentare l’importanza del saper stare da soli.

Corsano (2008) ci aggiorna sul fatto che è stato evidenziato un ruolo significativo della solitudine nel delicato processo di separazione-individuazione dalle figure genitoriali, in quanto, essa crea quello spazio fisico e mentale nel quale l’individuo che cresce può ritagliarsi un’autonomia di pensiero e di azione propria. È stato dimostrato che, durante questi momenti di intimità, l’adolescente riflette, rielabora le proprie emozioni, si rilassa e si rinnova. Stare da soli è uno, tra i tanti bisogni utili per una crescita personale solida, tanto quanto il bisogno di un sano attaccamento affettivo. Ai genitori che mi chiedono un parere in merito, rispondo spesso che occorre indagare la motivazione sottostante ad un comportamento “solitario” del proprio figlio adolescente, prima di poter attribuire una accezione positiva o negativa del concetto di stare in solitudine. L’adolescenza di per sé è una sorta di “tira e molla” tra il desiderio di conquistare l’autonomia nei confronti dei genitori e degli amici e quello di sentirsi accettato, conformato da quelle che sono le aspettative sociali provenienti dall’esterno.

Scegliere di trascorrere del tempo da soli non necessariamente deve far scattare il campanellino d’allarme rosso: depressione.

Molto semplicemente, da una parte, i ragazzi trascorrono volentieri del tempo in compagnia, nel contempo, lo star soli li aiuta a gestire i contrasti interni propri. È durante l’adolescenza che la solitudine diviene un sentimento che indica la capacità di riflettere su se stessi, di guardarsi dentro, di prendere consapevolezza dei cambiamenti in corso, abbandono delle certezze dell’infanzia e della fanciullezza senza averne ancora di nuove. Ben differente è invece il ritiro sociale da parte degli adolescenti, conosciuto da tempo ormai in Giappone con il termine Hikikomori: isolarsi, chiudersi, ritirarsi in maniera progressiva da ogni contesto sociale per paura di un confronto coi pari, rinunciando alla sana competizione con essi per paura di accumulare fallimenti, abbandono scolastico sino all’estrema auto-reclusione in casa o addirittura nella propria stanza.

Distinguere quindi, un sano desiderio di solitudine con se stessi e in se stessi, da un mero ritiro sociale è decisamente un passo fondamentale da fare sia in ambiente scolastico che familiare per eventuali agiti da mettere in atto. Non sottovalutiamo il ritiro sociale nella maniera più assoluta, in egual misura riconosciamo il giusto spazio e tempo di solitudine ai nostri adolescenti. Z. Bauman dice: “Quando si evita a ogni costo di ritrovarsi soli, si rinuncia all’opportunità di provare la solitudine: quel sublime stato in cui è possibile raccogliere le proprie idee, meditare, riflettere, creare e, in ultima analisi, dare senso e sostanza alla comunicazione”.

Parola di Counselor!

Next Post

Il coraggio di generare bellezza

Ven Mag 5 , 2023
A Sciacca (AG), a incontrare un gruppo di giovani, che hanno trasformato i loro sogni in realtà! Generatori di bellezza e attivatori di comunità. Con queste parole si possono descrivere i coraggiosi e intraprendenti giovani di Sciacca, che nel giro di pochi anni, sono riusciti ad attivare sul territorio, un
Sciacca e il suo museo dei 5 Sensi

Ti può interessare anche...

seers cmp badge